LogoEditoreMinisito_Rai.itLogoEditoreMinisito_RaiTv_2012

Tappe effettuate

Giorno 46 - Tunisi

Forse stop utile per approfondire la e-revolution

    » Segnala ad un amico

    TUNISI تونسTunis>. 

     

    Avremmo dovuto partire ma Antonello ha ancora la febbre e ne approfittiamo per prendere altri contatti.   Guardiamo più da vicino la Rivoluzione dei gelsomini : la e-revolution

     

    Incontriamo  una giornalista che ha vissuto in prima persona il cambiamento e che ne ha parlato anche nella conferenza "La mimosa e il gelsomino - le donne e il web nelle piazze del mondo arabo".  organizzata dalla Copeam  a Roma  nel marzo scorso. 

    Pagina facebook  dedicata all'evento. 

     

    Sondés Ben Khalifa  appartiene alla nuova generazione di giornalisti del servizio pubblico in Tunisia. Ha lavorato per la radio pubblica nell'era di  Ben Ali e seguìto con grande attenzione e apprensione la rivoluzione dell'inverno scorso.

    Da osservatrice cerca di esaminare le ragioni che hanno reso possibile la fine del regime e come, attraverso Facebook, sia nato e cresciuto un movimento di opposizione che  osa prendere la parola nella rete e solo dopo alcuni giorni scendere nelle strade, il 14 gennaio, chiedendo le dimissioni del Presidente.

    Dopo la rivoluzione Facebook diventa  la piattaforma per comunicare i vari punti di vista dei partiti  ma ovviamente, dopo aver vinto la rivoluzione,  non ha  più un punto di vista unitario.

    Il giornalista deve saper interpretare e cogliere oggi le manipolazioni che si trovano anche su Facebook,  in una situazione politica che in questa fase in attesa delle elezioni politiche rimane molto fluida. La popolazione del Mediterraneo è molto unita e socievole, le barriere  sono politiche.

     

     

    LA RISPOSTA MOLTO EQUILIBRATA DI SONDÉS CI PORTA A RAGIONARE SUL RAPPORTO DELLE COSE CON LO SPAZIO

    Il suo pensiero sulla rete, motore della e-revolution tunisina, ci trova attenti interpreti.  Così come per Fedone (tappe di Salonicco e  Monte Athos)  il cellulare non dovrebbe arrivare a possederci ed è giusta la sua decisione presa come scelta per una migliore qualità della vita (certamente  non rappresenta un rifiuto), allo stesso modo - a maggior ragione alla luce di quello che sta accadendo nel Mediterraneo -  pensiamo che oggi vada  riletta e analizzata la diffidenza  che ancora molte persone hanno verso Facebook ma più in generale il cattivo rapporto con  la rete/internet.

    E' vero,  non ci si deve affidare totalmente e ciecamente alle cose, il web permette di accedere ad una piazza virtuale che, come tutti i luoghi d’incontro richiede la giusta attenzione. Ma  questo vale per qualsiasi mezzo di comunicazione, dal telefono, al televisore e perfino alle parole. Anche una piazza fisica, come ogni luogo di città o paese, richiede sempre un’interpretazione  di ciò che si vede o si sente. Tutti i luoghi del mondo comportano anche dei pericoli, ma questo non significa che ci si debba rassegnare a starsene chiusi in casa.

     

    Antonello è ancora malato, dopo i "muri" la sfortuna !

     

    Alla partenza, qualcuno la chiamerebbe una premonizione, avevamo  scoperto che la linea che passa per il lunghissimo edificio di Corviale unisce esattamente Trieste con Tunisi  (declinazione 17.17) spaccando esattamente in due l'ellisse del Mare Mediterraneo. E, proprio arrivati a Tunisi, il nostro Ulisse si è ammalato.

    Questo Mediterraid 2011 non è ancora finito ma abbiamo percorso tanti chilometri e miglia marine che avremmo potuto benissimo essere già rientrati a casa.

    Da molti anni Mediterraid compie il giro del Mediterraneo, ogni anno con finalità diverse ma improntate sempre alla fratellanza e alla pacifica convivenza. Uno dei compiti che ci siamo posti quest'anno è lo studio della rete, mezzo per la diffusione delle idee e  motore del cambiamento. Ma mai come quest’anno abbiamo trovato tante difficoltà. Le rivoluzioni che hanno infiammato molti paesi cambiandoli e facendo dimettere tante vecchie classi politiche dirigenti, ha eliminato anche quelle agevolazioni che facevano parte della comunicazione istituzionale e dell’autopromozione dei governi.

    Se tutto fosse andato liscio e dalla Turchia avessimo potuto entrare in una Siria pacifica e tranquilla il 28 giugno  - 18 giorni fa – avremmo proseguito per Aleppo e Damasco, quindi l'Egitto e la Libia per arrivare fin qui. Ora i tempi cominciano a diventare stretti per il nostro rientro, programmato per fine luglio. 

     

     

    APPROFONDIMENTI

     

    LA COPEAM - Conferenza permanente degli operatori audiovisivi del Mediterraneo proprio a Cipro aveva presentato la nostra iniziativa  MediterRAId 2011 nel maggio scorso, in occasione della sua  18.ma Conferenza annuale   . Lungo tutto  il nostro percorso, ci ha assistiti creando contatti con  televisioni e radio nazionali. In alcuni casi, e di questo ci dispiace molto, non siamo riusciti a incontre alcune emittenti da lei segnalate, a causa della sempre più pressante mancanza del tempo per i tanti muri che abbiamo dovuto aggirare nella nostra corsa. 

    Per tutti questi contatti ringraziamo la Copeam di cuore. 

    COPEAM  è  stata  istituita al Cairo nel 1996. La convergenza in atto con i Nuovi Media e i rapidi mutamenti in atto evidenziano come oggi Copeam  rappresenti la rete delle reti, un forum permanente di dialogo e di cooperazione tra tutti gli operatori della comunicazione, in grado di avvicinare non solo le sponde del Mediterraneo, ma anche i diversi soggetti del partenariato euro mediterraneo, nel settore culturale e audiovisivo: emittenti radiofoniche e televisive, associazioni professionali, istituzioni intergovernative, agenzie internazionali e associazioni non governative, istituti culturali e di ricerca, produttori indipendenti, università e istituzioni locali. La vocazione multiculturale di Copeam rappresenta un’esperienza unica a livello internazionale, che si realizza attraverso lo scambio di notizie, la formazione, la realizzazione di co-produzioni, seminari ed eventi culturali.

     

    CONFRONTO POSIZIONI WEB (attenzione,  queste posizioni non hanno niente a vedere con l'indice che stiamo elaborando. Altri fattori influenzeranno il risultato del nostro studio)

    Italia e internet -l'Italia  è nel Mondo al posto N. 13 - utenti 29.235.000 - 1,61%

    Bosnia e internet - la Bosnia è nel mondo al posto N. 85 - utenti 1.492.000 - 0,08%

    Albania e internet - l'Albania è nel mondo al N. 90 - utenti 1.300.000 - 0,07%

    Grecia e Internet  - la Grecia è nel mondo al  N. 46 - utenti 4.971.000 - 0,27%

    Turchia e Internet - la Turchia è nel mondo al  N. 15 - utenti 27.233.000 - 1,50%

    Siria e Internet - la Siria è nel mondo al N. 52 - utenti 4.469.000 - 0,25%

    Cipro e Internet – Cipro è nel mondo al N. 119 - utenti 433.900 - 0,02 %

    Egitto e Internet - l'Egitto è nel mondo al N. 21 - utenti 20.136.000 - 1,11% fonte

    Libia e Internet - la Libia è nel mondo al N. 123 - utenti 353.900 - 0,02%

    Tunisia e Internet - la Tunisia è nel mondo al N. 60 - utenti 3.500.000 - 0,19% fonte

    dati  Netmarketshare 

     

     

    APPROFONDIMENTI

    Geograficamente

     

    TESTATE GIORNALISTICHE ON LINE 

    Tunisalwasat.com – quotidiano tunisino on line in lingua araba 

    Assabah – edizione on line dell’omonimo quotidiano tunisino

    La presse de Tunisie – edizione on line del quotidiano tunisino in lingua francese La Presse 

    Le Temps – edizione on line del quotidiano tunisino in lingua francese Le Temps

    Tunisia Daily – giornale tunisino di news on line   

    Agence Tunis Afrique Presse – sito dell’agenzia di stampa tunisina Afrique presse 

     

    ALTRI SOCIAL MEDIA

    Tunisie.gov.tn – portale del governo tunisino

    Tunisia blog – sito che raccoglie articoli pubblicati sui blog tunisini 

    Vivere in Tunisia – blog che raccoglie post sulle attività svolte in Tunisia da ragazzi italiani

    Liquida.it/Tunisia – pagina di Liquida.it con video dalla Tunisia

    Twitter Tunisia blog – blog tunisino su Twitter

    Tunisi – Wikipedia Facebook page su Tunisi con oltre 80mila iscritti

    Babel MED  

    A Tunisian Girl بنية تونسية  ( blog trilingue: arabe, anglais, français) 

    Gli italiani di Cartagine  

    Amnesty   

    La Soukra Tunis  

    Il mondo di Annibale  

    Live Blog - Libya Feb 22 | Al Jazeera Blogs  

    TuniLeaks  

    Blog - Canale di Sicilia  

     

    LEGENDA:  Θ   Simbolo TAPPA; ——   Simbolo in viaggio

     

    SEGNALIBRI (Per saperne di più)

    WELCOME MULTILINGUE http://on.fb.me/iJ8CAZ 

    PROFILO FACEBOOK  PUBBLICO  http://on.fb.me/lZHh5l 

    DIARIO DI VIAGGIO   http://on.fb.me/iTHqSZ 

    DIETRO LE QUINTE  -  di  RAIDIDO

     

    YOU TUBE http://www.youtube.com/user/Mediterraid2011 

    TWITTER  http://twitter.com/#!/Mediterraid 

    MY SPACE  http://mysp.ac/mQwozQ 

    LINKEDIN   http://linkd.in/mmmLy5 

    SITO SU RAI.IT  mediterraid.rai.it

    SITO ASSOCIAZIONE MEDITERRAID mediterraid.it

    "I-Mediterraid" PROFILO DI LAVORO PER LA PREPARAZIONE DELLE TAPPE FUTURE 

    Approfondimenti Mediterranean Waterfront 

     

     Docu-Game in Real-Time   (1 june - 31 july 2011) di Mediterranean Waterfront - Un imprevedibile racconto dove tutti potranno essere lettori e scrittori. Un viaggio di 60 giorni e migliaia di chilometri, come le tappe dell'Odissea, si cercherà di esplorare grandi città, dove sarà più facile svelare questa strana realtà entrando nelle parti più dense delle loro periferie.

     

    TAPPE PREVISTE http://on.fb.me/kU7uEr    e TAPPE REALIZZATE  http://on.fb.me/jbhGQx 

    Rai.it

    Siti Rai online: 847