LogoEditoreMinisito_Rai.itLogoEditoreMinisito_RaiTv_2012

NOTIZIE

L'evento conclusivo di Mediterraid 2011

Domenica 31 luglio alle ore 20.30 ai Giardini di Castel Sant'Angelo all'interno della manifestazione "Letture d'Estate"

27-07-2011 14:38

L'evento conclusivo di Mediterraid 2011

Domenica 31 luglio alle ore 20.30 ai Giardini di Castel Sant'Angelo all'interno della manifestazione "LETTURE D’ESTATE lungo il fiume e tra gli alberi " a Roma sul Lungotevere Castello si concluderà ufficialmente MEDITERRAID 2011.

Nel corso dell'evento saranno proiettate alcune delle migliori clip video realizzate nel corso del viaggio e durante un talk show con importanti ospiti si parlerà dell’iniziativa Mediterraid2011, del portale web RAI, del Mediterraneo Digitale e del ruolo avuto dal nuovo sistema Eutelsat: Tooway 2, che ha reso possibile i collegamenti internet durante tutto il giro.

L’hanno chiamata la rivoluzione dei Gelsomini: a Tunisi ragazzi e studenti, uomini e per la prima volta tante donne, sono scesi in piazza a invocare democrazia e libertà. I social network hanno diffuso il tam-tam e internet free è stata la prima scintilla di un “fuoco di libertà” che ha infiammato tutto il Mediterraneo: dall’Egitto alla Siria fino agli “indignatos” spagnoli e greci. Il gruppo Mediterraid è sceso in strada con una piccola telecamera e ha incontrato in undici paesi del Mediterraneo il popolo della “rete”, per poi raccontare giorno per giorno la propria avventura sul social network più popolare del momento, Facebook, dove sono stati in molti a seguire la nostra avventura.

Dopo 45 giorni dalla partenza, avvenuta il 1 giugno, la squadra è costretta, suo malgrado, a tornare a casa. Il ritardo accumulato, la frontiera tra Algeria e Marocco chiusa, ma soprattutto le condizioni di salute di Antonello Fratoddi, il Presidente dell’Associazione Mediterraid (che i membri dello staff chiamano affettuosamente “Capitano”) ci inducono a tornare in patria. Ma il viaggio continua sulla rete.

Il 31 Luglio, come da programma, si chiuderà il cerchio che ha portato il Mediterraid a raccogliere frammenti, sensazioni e notizie di un nuovo mediterraneo. 60 clip, 60 tappe percorse per 3 quarti “on the road” e per l’ultimo quarto via web.

Si, perché Antonello ha la febbre e non si può che scegliere la via del ritorno in Italia.
Ma il Mediterraid si interrompe solo “fisicamente”, perché prosegue ora in modalità virtuale, tramite i social network, e tutte le persone che ci hanno seguito potranno dare il loro contributo! Alla fine si potranno delineare due metà magnificamente saldate da Corviale, e scopriremo veramente molte risposte alle domande che ci siamo fatti alla partenza.

Da molti anni Mediterraid compie il giro del Mediterraneo, ogni anno con finalità diverse ma improntate sempre alla fratellanza e alla pacifica convivenza. Uno dei compiti che ci siamo posti quest'anno è lo studio della rete, mezzo per la diffusione delle idee che moti ormai ritengono il vero motore del cambiamento.

Tutti i video dell'edizione 2011 di Mediterraid sono visibili in questa pagina



Rai.it

Siti Rai online: 847